Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il comitato precari del Comune di Comiso interviene sulla vicenda degli ex co.co.co.

Agli ex dipendenti non è piaciuta l’assenza in aula dei consiglieri del centrodestra

| di Salvo Vassallo
| Categoria: Arte
STAMPA
printpreview

Il Comitato Precari del Comune di Comiso in merito alla comunicazione di indisponibilità dei gruppi consiliari PDL e Comiso Vera a partecipare al consiglio comunale aperto del 10 luglio alle ore 12:00  per trattare la vicenda dei 47 ex co.co co. dichiara:
“Tutto ci saremmo aspettati fuorché l’assenza di consiglieri, ex amministratori, che sino ad oggi si sono proclamati unici paladini della legittimità degli atti prodotti tra il 2009 ed il 2013. La loro assenza in consiglio comunale non ha giustificazioni né motivazioni alla luce di quanto da loro stessi dichiarato negli anni. Il Comitato non ha mai puntato il dito su colpe o responsabilità di qualcuno per la situazione di disagio che si è venuta a creare per 47 famiglie. Però il tentativo, vano, di esimersi da atti prodotti nel passato ci impone oggi di fare chiarezza almeno su un punto. Parliamo della clausola contrattuale che non abbiamo firmato né sotto l’amministrazione Digiacomo né sotto l’amministrazione attuale. Nella clausola (che si allega) inserita nel contratto di lavoro del 29/12/2009 si legge chiaramente: “ il presente rapporto di lavoro è di carattere subordinato e avrà durata dal 1/01/2010 al 31/12/2012. Alla scadenza del predetto periodo e con decorrenza dal 1/01/2013 il contratto si intenderà trasformato in contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato”.
I fatti accaduti da allora sino ad oggi sono solo la conseguenza della mancata applicazione di quella clausola.

Salvo Vassallo

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK