Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

STRAORDINARIA APERTURA, IERI SERA, PER LA NUOVA STAGIONE CONCERTISTICA INTERNAZIONALE MELODICA

DA QUEST’ANNO SENZA ALCUN SOSTEGNO DA PARTE DEL COMUNE DI RAGUSA

| di Carmelo Saccone/Medialive
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Straordinaria apertura ieri sera per la nuova stagione concertistica internazionale “Melodica” che ha preso il via in un gremito auditorium della Scuola dello Sport. Lo spettacolo "Notte Flamenca" ha aperto la 21° stagione organizzata dall’omonima associazione culturale e con la direzione artistica del maestro Laura Nocchiero. Per la prima volta in 21 anni la stagione non ha ricevuto alcun patrocinio da parte del Comune di Ragusa. È stato un grande spettacolo di danza e musica con la compagnia di flamenco “Guadalmedina” formata dalle bailaoras Deborah Brancato e Pilar Escamilla, dal chitarrista e cantaor Marcello Savona e dal percussionista Armando Fiore, tutti grandi maestri di quest’arte passionale e travolgente. La serata è stata presentata magistralmente dalla giornalista Rossella Schembri. Questi artisti hanno dimostrato di avere il flamenco nel sangue esibendosi con una passione travolgente, coinvolgendo tutti i numerosissimi presenti che stavano con il fiato sospeso, totalmente rapiti da questi sensazionali artisti. I colpi di tacco, il canto flamenco accompagnato dalla chitarra e il ritmo scandito dalle percussioni hanno creato un 'atmosfera andalusa davvero particolare, mandando letteralmente in visibilio il pubblico in sala. Gli applausi ininterrotti nel finale sono stati ben ricompensati dai musicisti con un bellissimo bis di improvvisazioni flamenche. Un'apertura spettacolare della 21° stagione concertistica internazionale "Melodica" che quest’anno si svolgerà interamente presso l'auditorium Scuola dello Sport, in via Magna Grecia. È ancora possibile abbonarsi al costo di appena 60 euro presso la Libreria Ubik in via Plebiscito 5. Il prossimo appuntamento è con "La Grande Lirica" in programma sabato 7 novembre alle ore 20.30 con il bravissimo soprano Chiara Vyssia Ursino e la pianista Laura Diana Nocchiero che eseguiranno tra l'altro musiche di Rossini, Puccini, Bellini. Prevendita biglietti presso Libreria Ubik, Ristorante Vegania e Magic Music. A proposito degli abbonamenti, va sottolineata la grandissima adesione da parte del pubblico ragusano che ha deciso di aderire e sostenere la ricca proposta culturale presentata con “Melodica”. Una partecipazione molto forte e convinta, in molti casi arrivata proprio nell’ultima settimana con numerosi cittadini che hanno deciso di abbonarsi dopo aver saputo dell’incredibile scelta dell’Amministrazione comunale, con in testa il sindaco Federico Piccitto e l’assessore alla Cultura, Stefania Campo, entrambi esponenti del Movimento 5 Stelle, che ha deciso di azzerare totalmente i contributi economici a supporto di una manifestazione ormai storica come “Melodica”. La direttrice artistica Laura Nocchiero ha spiegato, durante la presentazione iniziale, che in ogni caso si andrà ugualmente avanti con i 17 concerti previsti in programma nonostante le evidenti difficoltà economiche. “Ci hanno detto che preferiscono finanziare le manifestazioni di massa, in piazza, piuttosto che le iniziative culturali che ritengono essere a beneficio di una nicchia – ha sottolineato amaramente la Nocchiero – Ne prendiamo atto, è una scelta. Una scelta che a nostro avviso, al di là della nostra stessa manifestazione che per i suoi ospiti internazionali ha naturalmente costi elevati, sta distruggendo la cultura nella nostra città. Questa Amministrazione, per quel che sappiamo, ha deciso di non finanziare anche altre manifestazioni culturali o di ridurne drasticamente il contributo o di cancellarlo del tutto, come avvenuto anche con la nostra. E’ una scelta, per carità, ma non la comprendiamo e non la condividiamo. Ci avevano proposto di utilizzare il teatro Ideal ma non ci davano la pulizia e nemmeno gli accessori, chiamiamoli così. Stando così le cose, abbiamo deciso di togliere il logo del Comune dai manifesti e di andare avanti spostandoci in una sala più accogliente come l’auditorium della Scuola dello Sport, con pulizia e accessori, e per questo ringraziamo il suo presidente Sasà Cintolo così come i vari sponsor privati, a partire dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa, che anche quest’anno hanno deciso di sostenerci. Insomma ci è stato detto che in questa città chi vuol fare cultura deve farlo a proprie spese e sulle proprie spalle, chiedendo aiuto agli sponsor privati e agli spettatori. Noi porteremo a termine la stagione con tutte le nostre forze e con la passione che da 21 anni mettiamo perché a noi sta a cuore la cultura. Evidentemente non sta a cuore ad altri, ma voglio ricordare che la cultura va appoggiata anche dalle istituzioni come accade in ogni paese che si dichiari civile”.

Carmelo Saccone/Medialive

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK