Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

I randagi a Vittoria non sono pericolosi. Parola di Mangione dell' Associazione Ialp

Mangione: "Stiamo lavorando in rete con altre associazioni"

| di Orazio Rizzo
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Dott. Gaetano Mangione, referente regionale dell' Associazione Ialp Italia Onlus, circa un articolo pubblicato da un quotidiamo on line qualche giorno fa. Si stanno mettendo in atto tutte le strategie di intervento e le sinergie tra associazioni, per ovviare al problema ed intervenire a tutela dei cittadini e degli animali.

In riferimento all’articolo pubblicato da un quotidiano on line lo scorso 3-11-2018 dal titolo:"Vittoria invasa dai Randagi", l’associazione Iapl Italia Onlus, che mi pregio di rappresentare a livello regionale, vuol precisare e comunicare, a rettifica di quanto scritto dalla testata on line, che i cani dell'articolo citato non sono pericolosi e sono monitorati da volontari presenti sul territorio. Nonostante ci siano state delle segnalazioni, io stesso ho potuto appurare dalle dichiarazioni del signor Dicara, gestore di un rifornimento di benzina che si trova in zona, che anche le forze dell'ordine intervenute su richiesta dei residenti, non hanno ritenuto i cani pericolosi; anzi va sottolineato che gli stessi evitano il contatto con l'uomo per paura. La zona, fra l'altro, è molto vicina al luogo dove qualche anno, ovvero nel settembre del 2016. fu uccisa la cagnolina "Nerina" ad opera di un Algerino ora sotto processo. La mia associazione, giorni fa, ha mandato una email ai Commissari prefettizi, richiedendo un incontro al fine di concertare una soluzione congiunta al problema che si protrae, nostro malgrado, da troppo tempo. Siamo pienamente coscienti che tutto ciò genera paura nella popolazione, ma azioni quali l'avvelenamento degli animali - come nel triste caso di Sciacca - sono assolutamente da evitare e scongiurare. Siamo da tempo anche in contatto anche con l'associazione Pensieri Bestiali, che gestiscono il rufugio sanitario di Vittoria. Considerando la complessità del problema, la mia associazione sta collaborando e lavorando in rete anche con altre associazioni quali: Meta Di Modica, Anpana di Comiso e Io mi Fido di Pozzallo, nel temtativo di avviae un proficuo dialoco anche con l' Asp al fine di attuare e realizzare un un progetto che coinvolga tutte le parti in causa ed interesate al probleama, ASP compresa. In attesa di risposte, invitiamo la cittadinanza a non aver paura ed in caso di necessità di segnalare ai Vigili urbani o di contattarci nella nostra pagina web: Iapl italia onlus.

foto di repertorio

Orazio Rizzo

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK