Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Stupro a Vittoria. La vittima tramite il suo Legale: "Ho il cuore lacerato".

Celebrato stamattina l'incidente probatorio

| di Concita Occhipinti
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Si è celebrata questa mattina dinanzi al GIP del Tribunale di Ragusa, nella persona del Dott. Andrea Reale, l’udienza inerente l’incidente probatorio – richiesto dallo stesso indagato - volto all’assunzione della testimonianza della persona offesa, vittima dei gravissimi fatti avvenuti lo scorso mese di settembre a Vittoria. La Persona Offesa, per il tramite del suo legale di fiducia, l’Avv. Luca Strazzulla, ci ha fatto sapere di sentirsi ad oggi e nonostante il lasso di tempo trascorso, ancora “GRAVEMENTE FERITA NELL’ANIMA” e con il “CUORE LACERATO”, per tutto ciò che purtroppo è stata costretta inspiegabilmente a subire quella tragica notte. L’udienza dinanzi al GIP si è svolta serenamente, con la presenza all’interno della stessa aula, sia della vittima e sia del di lei carnefice. La persona offesa, rispondendo alle domande formulatele da parte del nuovo difensore dell’indagato, Avv. Giuseppe Aprile – ricordiamo che questo è il terzo Avvocato, scelto da parte di Sergio Palumbo - ha dovuto descrivere tutto ciò che è avvenuto quella tragica sera dello scorso mese di settembre.

Per come riferito dall’Avv. Luca Strazzulla, il quale descrive la propria cliente, come una persona INTELLIGENTE, CORAGGIOSA E COERENTE, che ha risposto in maniera abbastanza equilibrata e serena a tutte le domande che le sono state formulate, la stessa ha dato prova che quanto già dichiarato dinanzi alle forze dell’ordine e nell’immediatezza dei fatti, corrisponde assolutamente al vero, facendo emergere in maniera inequivocabile e cristallina, l’assoluta grave responsabilità dell’indagato, per i gravissimi fatti commessi e allo stesso formalmente contestati da parte della Procura della Repubblica di Ragusa, nella persona del Sostituto Procuratore Dott.ssa Monica Monego. La persona offesa - sempre per il tramite del proprio legale di fiducia – confidando ancora una volta nell’operato della giustizia, oggi e a gran voce, anche e soprattutto a seguito della udienza odierna, chiede una sola cosa, ovvero:

“CHE VENGA FATTA CELERMENTE GIUSTIZIA, RITENENDO ASSOLUTAMENTE ATROCE CIO’ CHE PURTROPPO E’ STATA COSTRETTA A SUBIRE”. L’Avv. Luca Strazzulla, in conclusione, riferisce che la di lui assistita le ha formalmente ed esplicitamente chiesto di ringraziare pubblicamente le Forze dell’Ordine, per la vicinanza e l’affetto mostratele, sia nell’immediatezza dei fatti, nonché anche successivamente. Adesso si attende la formalizzazione della chiusura delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Ragusa.

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK