Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Presentato ricorso avverso scioglimento comune di Vittoria

Moscato: "Lo dobbiamo ai vittoriesi e alla dignità di tutti noi"

| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA
printpreview

"In questi mesi siamo rimasti in silenzio, lontani dalla ribalta mediatica, senza clamore e soprattutto senza vittimismo. Ma in questi mesi abbiamo voluto analizzare il decreto di scioglimento, ogni singola accusa, ogni singolo sospetto. In questi mesi abbiamo raccolto l’immensa mole di atti amministrativi, tutti limpidi e leciti, validi e mai annullati da nessuna autorità." Queste le dichiarazioni dell'ex Sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, fatte durante la c.s. stampa avvenuta stamattina.

"Il provvedimento di scioglimento dovrebbe avere alla base un’accertata infiltrazione criminale all’interno della macchina amministrativa tale da influenzarla, condizionarla e ridurla a suo servizio - continua - ma tutto questo non si evince dal decreto di scioglimento. La relazione pone una serie di dubbi che sarebbero potuti dissolversi con un’attenta e approfondita analisi degli atti prodotti dall’amministrazione Moscato in nemmeno due anni di attività di prevenzione, di rivoluzione amministrativa, due anni nei quali io stesso ho subito numerose minacce da parte di soggetti imputati x reati mafiosi, due anni di attività di contrasto alla criminalità con provvedimenti sanzionatori o di diniego che hanno fatto perdere alla criminalità organizzata milioni di euro, due anni di collaborazione con le forze dell’ordine, due anni di fatti e non di parole. Ebbene, il decreto non tiene conto minimamente di tutto ciò e macchia in maniera indelebile uomini, amministratori e soprattutto la città e i vittoriesi tutti. Nel ricorso viene analizzato, censurato ogni singola addebito. Ci sembra doveroso informare la Città che aveva democraticamente eletto un Sindaco che la stessa relazione prefettizia dichiara essere estraneo a rapporti con consorterie criminali. È nostra intenzione far conoscere alla Città,  - conclude -con atti e documenti alla mano, la verità che contrasta nettamente con i contenuti di un provvedimento iniquo e ingiusto."

Lo dobbiamo ai vittoriesi e alla dignità di tutti noi.

(foto videomediterraneo)

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK