Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

In giro per il centro storico di Modica, ma doveva essere ai domiciliari

La Polizia ha arrestato un tunisino evaso. E' il responsabile del furto ai danni del liceo classico Campailla

| di Concita Occhipinti
| Categoria: Cronaca
STAMPA
printpreview

Ieri mattina la Polizia di Modica ha sorpreso nel centro storico e tratto in arresto, in flagranza di reato di evasione, il trentacinquenne tunisino Helel Samer. L’uomo si trovava agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in esecuzione della misura cautelare disposta dal Tribunale di Ragusa a seguito di un furto ai danni del liceo classico Tommaso Campailla di Modica, commesso lo scorso agosto.

E’ stato un poliziotto libero dal servizio, transitando per il centro storico di Modica, a notare il tunisino nei pressi di Piazza Corrado Rizzone. Helel Samer è sceso da un’autovettura, assieme ad un altro soggetto, e si è dileguato subito dopo tra i vicoli adiacenti. L’agente ha subito allertato due pattuglie del Commissariato, che si sono messe sulle tracce dell’evaso, ma senza alcun riscontro immediato. Pertanto, hanno deciso di appostarsi nei pressi della sua abitazione, dove prima o poi l’uomo sarebbe dovuto rientrare.

E così è stato poiché dopo circa un’ora lo straniero è rincasato tranquillamente, non accorgendosi dei poliziotti appostati. Attesa la flagranza del reato di evasione, è stato immediatamente bloccato e tratto in arresto e, su disposizione del Magistrato di turno, nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK