Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Sbarco a Pozzallo, arrestato giovane scafista

| di Concita Occhipinti
| Categoria: Cronaca | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Un’imbarcazione in legno con 281 migranti è stata soccorso in alto mare, nelle acque antistanti la Libia. Due i responsabili: Yousef Noor Yousef, nato in Sudan 26 anni fa e un egiziano di 17 anni, N.J.  I migranti provenienti da diverse paesi africani sono stati ospitati presso il C.P.S.A. di Pozzallo. 

Le operazioni di sbarco non hanno avuto alcun ritardo, tanto da permettere un’immediata assistenza ai migranti. Il funzionario dirigente del servizio di Ordine e Sicurezza Pubblica della Polizia di Stato, con a disposizione decine di uomini, ha dovuto poi coordinare, le immediate partenze, i trasferimenti dal Cpsa ad altre regioni e l’accoglienza di centinaia di migranti.Le operazioni di sbarco non hanno fatto registrare criticità ed è stata prestata la massima attenzione verso i soggetti che avevano bisogno di cure mediche, in particolar modo diverse donne incinte e tanti minori alcuni in tenerissima età. Alle procedure hanno partecipato 40 Agenti della Polizia di Stato, nonché appartenenti alle altre Forze dell’Ordine, la Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana ed i medici dell’Asp per le visite mediche. La Polizia Scientifica ha lavorato consequenzialmente senza sosta per le operazioni di preidentificazione e fotosegnalamento, in considerazione dei nuovi arrivi. In tempi record sono stati identificati i migranti approdati provenienti da Egitto, Sudan, Marocco e Siria.

Ad indagare gli uomini della Polizia di Stato - Squadra Mobile Questura di Ragusa - con la partecipazione di un’aliquota di Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno concluso le prime fasi delle indagini in 12 ore, permettendo di procedere al fermo dei due scafisti. Anche questi passeggeri hanno pagato circa 1.500 dollari cadauno elemento che ha permesso agli organizzatori di incassare quasi mezzo milione di dollari.

Le indagini condotte dalla Polizia Giudiziaria, hanno permesso anche questa volta di sottoporre a fermo di indiziato di delitto il responsabile del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

 

 

Concita Occhipinti

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK