Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Reset e Sorgi Vittoria incontrano alcuni Commissionari del Mercato Ortofrutticolo

"Preoccupazione collettiva e disagi che contrastano l'economia"

| di Concita Occhipinti Uff.Stampa
| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

Si è tenuto ieri pomeriggio, il primo di una serie d’incontri con alcuni Commissionari del Mercato Ortofrutticolo vittoriese, tra le Associazioni politiche RESET e SORGI VITTORIA.

A presenziare l'incontro Alessandro Mugnas “Responsabile Reset”, Cesare Campailla “Presidente Sorgi Vittoria” e L’Associazione Commissionari di Vittoria, con il Presidente Giorgio Puccia e altri componenti.

Diversi sono stati i temi trattati e discussi, a partire da quelli più attuali, dalle verifiche all’interno della struttura, a quelli dell’esigenza di riformare l’intero sistema operativo e commerciale al fine di recuperare il terreno perso nel corso degli anni che ha portato la struttura a risultare obsoleta a cospetto di quello che oggi il mercato globale richiede.

Inutile nascondere la preoccupazione collettiva, che sta portando sempre più Produttori e acquirenti lontani dalla struttura. Il Presidente Giorgio Puccia, ha esposto in via sostanziale pecche, problematiche e disagi che stanno contrastando l’economia della suddetta, rimarcando esplicitamente, che ben vengano i controlli all’interno della struttura, dichiarando: “Siamo noi i primi a volerli, si faccia chiarezza sulla struttura e tutto ciò che ne concerne”.

Prende poi la parola a Cesare Campailla che, dando la piena disponibilità e collaborazione, ha evidenziato come intaccare erroneamente un’intera categoria e struttura, possa nuocere gravemente all’economia di un’intera città. Dichiara: “Se esige la revoca di alcune concessioni, che venga fatta al più presto” invocando l’impegno come porta voce in tal senso, con la Commissione Prefettizia che presiede il Comune di Vittoria.

A fine di diversi confronti con l’intera assemblea ha preso parola Alessandro Mugnas, facendo riferimento ad una visione più ampia di quello che oggi deve essere il comparto agricolo e commerciale, apprezzando l’inizio di collaborazione e dialogo con la struttura, disposti all’ampliamento di quanto, includendo le altre due figure cardine del comparto, Produttori Agricoli e Commercianti acquirenti.

Propone: L’unione collettiva del settore, in quanto sulla via del baratro globale di ogni figura operante. Dichiara: Bisogna intervenire subito, senza creare altre divisioni di categorie fatte in passato, con il dissenso di molti, è stato creato un ambiente ostile che ha seminato solo odio e distruzione, mettendo tutti uno contro l’altro!! Pertanto se il continuo deve scrivere un capitolo diverso di questa città in termini economici ed etici, che non sono sicuramente quelli per cui ci hanno etichettati diverse testate giornalistiche, allora noi ci siamo, siamo pronti ad intestarci questa forma bonaria di rivoluzione democratica della città. La Politica ha l’obbligo civile e morale di intervenire in tal senso, riunendo tutta la parte sana di questa città che di buon mattino si sveglia per produrre utile onestamente, chiedendo in un assordante silenzio che il sistema è malato e va curato, altrimenti “realmente” in quella struttura resterà chi non dovrebbe!!

Chiosa: Il Presidente Puccia ha esposto un rimarcato dissenso, da portavoce di categoria, sull’abrogazione dell’art.62, che conteneva i pagamenti sulla base delle vendite, con un minimo di regole. Oggi il Governo non tutela il settore neanche in questo!!

Positivo invece il piccolo ma grande passo avanti di collaborazione con la Commissione Prefettizia che presiede il Comune di Vittoria, sulla trasparenza commerciale, e la rettifica di alcuni punti del Regolamento del Mercato, come trasmissione avvisi vendita e bando per le concessioni.

Concita Occhipinti Uff.Stampa

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK