Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ferrandelli a Vittoria: "attenti a non violare l'onorabilità di una persona". La Legalità è un valore!

L'Associazione Reset ospita il candidato alle Europee 2019

| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

E' stata una giornata densa di appuntamenti quella di oggi per Fabrizio Ferrandelli, candidato alle prossime Europee 2019 in corsa con +Europa e presente in città per conoscere "da vicino" i disagi e le problematiche del territorio.

L'occasione è stata colta al volo dall'Associazione Reset di Vittoria  che si è mossa  affinchè lo stesso candidato visitasse il mercato ortofrutticolo, il centro storico e alcuni commercianti che hanno accettato il confronto inondandolo di domande.

Ovviamente tutti d'accordo riguardo le difficoltà operative per l'eventuale vittoria, dato che la nostra città vive un periodo molto difficile e gli stessi produttori, come i commercianti o il singolo cittadino, mostrano i segni di una stanchezza sfiancante.

Ultimi giorni prima della vigilia elettorale che fanno presagire nuovi scenari dunque.

Ferrandelli lo ricordiamo ha 38 anni, è laureato in Lettere Moderne e dal 2003 è dipendente bancario. Ha cominciato a fare politica negli anni del liceo e nel Movimento Umanista, lavorando a lungo nell’associazionismo locale e nel volontariato. Alle elezioni amministrative del 2007 è stato eletto consigliere comunale nella lista civica a sostegno di Leoluca Orlando, allora candidato sindaco, ed è poi diventato capogruppo dell’Italia dei Valori in consiglio comunale.

Ecco le sue dichiarazioni, riguardo l'ingiustificata nomea rivolta alla nostra città che sta dilagando a macchia d'olio piegando in due il tentativo di ripresa.

"Penso che la Legalità sia un valore e un presupposto di ogni attività produttiva. Per farla rimanere -un valore- bisogna stare attenti a marchiare i territori soprattutto con una certa antimafia che non fa altro che "marchiare" appunto una persona e non incoraggiare chi vuole investire sul territorio, perchè quando si apprende dopo la visita ad uno dei poli più produttivi della Sicilia che, su 958 figure operanti all'interno della struttura mercatale lo stesso numero risulta estraneo a dinamiche e parentele mafiose mentre qualcuno che in via Monteleone non lo è, dobbiamo stare attenti perchè si crea un danno all'onorabilità della persona oltre a un danno commerciale di un territorio perchè si alimentano pregiudizi che possono avere riscontri negativi sul commercio."

Fonte e credito fotografico , giornalista Concita Occhipinti

 

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK