Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Fratelli d’Italia, Sallemi: “Nessuno presente in rappresentanza della Città di Vittoria alla Conferenza dei Sindaci per l’approvazione dell’atto Aziendale dell’Asp. Assenza indecente e dannosa per la Città”.

| di Concita Occhipinti - Ufficio Stampa
| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

La settimana scorsa si è tenuta, su iniziativa del Sindaco di Ragusa Cassì, presso palazzo dell’Aquila una conferenza dei Sindaci del Libero Consorzio Ibleo, finalizzata ad interloquire ed esprimere parere sul documento di programmazione dell’organizzazione della Sanità nel territorio provinciale, atto prodromico rispetto alla Dotazione Organica dell’Azienda. Hanno partecipato, oltre al Direttore Generale Dott. Aliquò, tra gli altri, su invito del Sindaco Cassì, i Sindaci di S. Croce Camerina, Comiso, Acate, Modica, Scicli. Unica Città assente, Vittoria!!! L’assenza della rappresentanza della nostra Città non è frutto di dimenticanza o di scortesia da parte del Sindaco Cassì, gli inviti sono stati mandati a tutti i Comuni della Provincia. L’Assenza di una nostra rappresentanza in quell’incontro denota quale sia il tasso di disorganizzazione all’interno della struttura amministrativa della Città di Vittoria. Non partecipare a un tavolo di confronto dove il Direttore Generale dell’Asp ha illustrato gli aspetti salienti e programmatori in ordine al riordino della rete ospedaliera, focalizzando l’attenzione sulla necessità di garantire un alto livello di qualità ai cittadini della provincia, vuol dire non avere minimamente contezza della funzione di rappresentanza che chi amministra deve garantire. Ho appreso, continua Sallemi, che i Sindaci hanno espresso parere favorevole, richiedendo la necessità, in considerazione delle distanze dal Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione di secondo livello (DEA) di Catania, di approntarne uno di pari livello all’interno del territorio Ragusano, richiesta, questa legittima e assolutamente condivisibile. Ma perché i Commissari della Citta di Vittoria non hanno partecipato? Perché, se impegnati, non hanno provveduto a mandare in quell’assise, in rappresentanza, qualcuno che li sostituisse e che portasse le istanze della nostra Città, le sue difficoltà, le prospettive? Siamo fortemente delusi, non si può non partecipare a un tavolo tecnico dove si discute dell’organizzazione della Sanità in Provincia di Ragusa. Vittoria è la nona Città più grande della Sicilia, 65.000 abitanti, deve essere presente in ogni tavolo provinciale in cui ci sono questioni che interessano la Cittadinanza! La Città sta attraversando un momento di oscurantismo, non si percepisce sicurezza, il degrado è galoppante, ma non toglieteci anche il diritto di essere rappresentati in questioni che interessano la salute pubblica, perché stiamo già pagando un prezzo troppo alto!

Concita Occhipinti - Ufficio Stampa

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK