Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

"Siamo in rotta", il corso di vela dell' I.C. Traina di Vittoria

| di Orazio Rizzo
| Categoria: Territorio
STAMPA

 

Venerdì 6 luglio 2018, presso il circolo velico Anemos A.S.D. di Scoglitti, è iniziato un progetto PON dell’I.C. “Filippo Traina” di Vittoria, dal titolo “La vela nella scuola”.

Così, come per magia, le lezioni, per alcuni studenti del Traina partecipanti al progetto, hanno iniziato a tingersi e ad arricchirsi di uno scenario impareggiabile: dai banchi di scuola nelle aule, al chiuso, alle fresche e azzurre onde del nostro mare di Scoglitti, tra winch, cime e bozzelli delle barche a vela, alla guida dell’esperto Stefano D’Amico e del tutor prof. Giovanni Nicotra.

Tale progetto, finalizzato alla conoscenza degli elementi base della vela e alla promozione dello sport velico verso i giovani, si pone il fine ultimo di instaurare ed accrescere una cultura marinara, con particolare riferimento alla comprensione e al rispetto dell’ambiente.

Una parte del progetto, quella teorica, riguarderà la ricerca di informazioni sull'evoluzione della vela nel corso degli anni fino ad oggi, mentre quella pratica vertirà sulla capacità di conduzione della barca, sulle principali tecniche di navigazione con le relative esercitazioni, sui vari tipi di nodi, ad esempio quello a savoia, gassa d’amante, parlato, piano ecc.

Ai partecipanti al progetto il Dirigente scolastico, prof. Carmelo La Porta, facendo sue le parole di Guido Colnaghi - decano d'eccellenza degli istruttori del Centro Velico Caprera di cui è stato ideatore e fondatore negli anni sessanta, navigatore di lungo corso dei mari Mediterraneo, di Bretagna, del Nord con alcune traversate atlantiche e del Sud con un passaggio a capo Horn – ha augurato: “Il velista è anzitutto un vero marinaio. Il buon marinaio si distingue per la sua capacità tecnica, per il suo ragionato coraggio nei momenti difficili, per il suo senso di abnegazione e di solidarietà. È per questo che il velista impronta la propria azione alla lealtà, all’altruismo, alla solidarietà e alla mutua assistenza”.

Orazio Rizzo

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK