Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Le reliquie di Santa Elisabetta della Trinità a Vittoria. Stazioneranno al Sacro Cuore

| di Orazio Rizzo
| Categoria: Territorio
STAMPA
printpreview

Pochi conoscono la figura di Elisabetta della Trinità, giovane Carmelitana Scalza elevata agli onori degli altari dal Papa Francesco il 16 ottobre 2016, le cui reliquie saranno in visita a Vittoria venerdì 9 novembre 2018.

Elisabetta Catez nacque a Camp d’Avor (Bourges) il 18 luglio del 1880 e fu battezzata quattro giorni dopo. Nel 1887 la famiglia si trasferì’ a Digione dove la piccola crebbe circondata dall’affetto dei suoi cari; la pace familiare fu tuttavia turbata – lo stesso anno – dalla morte del padre, che lasciò un vuoto incolmabile nella piccola “Sabeth”, come la chiamavano affettuosamente in famiglia.

Nell’adolescenza, Elisabetta sviluppò le sue notevoli doti intellettuali e artistiche, frequentando il conservatorio musicale di Dijon, conseguendovi il diploma con voti lusinghieri. Ma tutto nella sua vita sembrava portarla a Dio: a 17 anni si sentì chiamata al Carmelo, ma la madre le negò il consenso, fino al raggiungimento della maggiore età. Coronò il suo sogno il 2 agosto del 1901 entrando nel Carmelo di Digione e vestendo l’abito monastico l’ 8 dicembre dello stesso anno, assumendo il nome di Elisabetta della Trinità. Emise i voti consacrandosi a a Dio il l’11 gennaio del 1903.

Dopo la professione iniziarono a manifestarsi i primi sintomi del morbo di Addison che la portò alla morte il 9 novembre del 1906 alla giovane età di 26 anni.

Su interesse dei padri Carmelitani di Ragusa e nello specifico del padre Renato Dall’Acqua, le reliquie della Santa, ovvero il corpo della stessa, racchiuse in una artistica urna di circa 100 kg e proveniente direttamente da Digione in Francia, gireranno la nostra Diocesi e venerdì  9 novembre, stazioneranno a Vittoria presso la chiesa del Sacro Cuore.

Ad accoglierle alle 16,00 ci sarà il parroco, Don Mario Cascone, il Terz’Ordine Carmelitano e la comunità tutta, oltre ai tanti fedeli e devoti.

Alle 16.10 è previsto un momento di catechesi sulla “Spiritualità di Santa Elisabetta delle Trinità”, predicato dal Padre Renato Dall’Acqua, con a seguire la liturgia del Vespro alle ore 16.50; ancora il Santo Rosario e la celebrazione della S. Messa alle ore 18.00. alle 19.00 la partenza delle reliquie da Vittoria destinazione  Comiso.

Elisabetta della Trinità visse appena 26 anni, ma incarnò in pieno la spiritualità della grande Teresa d’Avila e delle sue figlie. Un’altra anima eletta, ascetica e mistica, come la sua contemporanea consorella Teresa di Lisieux.

 

Orazio Rizzo

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK