Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Celebrato a Punta Secca il primo matrimonio fuori dal Comune. Soddisfatto il Sindaco Barone

| di redazione
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Un matrimonio speciale, una location particolare ed inedita che aprirà "le porte" ad altre celebrazioni importanti.

Domenica pomeriggio, si sono uniti in matrimonio, giurandosi fedeltà ed eterno amore, Daniele Spataro e Milena Guastella, in piazza Concordia, a Punta Secca, di fronte alla famosa casa di Montalbano. Il rito civile - il primo celebrato fuori dalla Casa comunale - è’ stato officiato direttamente dal Sindaco del comune ibleo di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone nonostante il meteo incerto, alla presenza di amici, familiari, parenti e molti curiosi.

La cerimonia si è tenuta vicino alla spettacolare spiaggia di Piazza Faro, sotto lo sguardo inidscreto di alcuni bagnanti che hanno visto l’insolito allestimento a due passi dalla battigia. La coppia, affiatata ed elegante, è stata accolta da parenti ed amici intervenuti per l’occasione e anche da molti curiosi.

 “Siamo in un angolo di paradiso - ha dichiarato il Sindaco barone soddisfatto - sono orgoglioso e onorato di celebrare questo primo matrimonio a Punta Secca – ha affermato Barone – penso che possa essere anche un modo per pubblicizzare la nostra location e far muovere l’economia estiva. Tanti sposi della nostra regione, o di fuori, potranno venire a celebrare il loro giorno più bello nella nostra splendida location, con un mare che da alcuni anni è bandiera verde. Siamo davvero contenti, come amministrazione comunale, di aver avviato questa iniziativa”.  

Un evento destinato ad essere sempre più emulato grazie anche al nuovo regolamento approvato dal Consiglio comunale che prevede anche la possibilità di sposarsi al di fuori della “casa comunale”. L’articolo 106 del Codice Civile prevede infatti che il matrimonio debba essere celebrato “pubblicamente nella casa comunale davanti all’ufficiale dello stato civile al quale viene fatta la richiesta di pubblicazione”, la nuova norma di legge sopprime, all’articolo 2, le parole “alla casa comunale”. Ricordiamo che è possibile contattare il Comune per avere informazioni e prenotare il proprio matrimonio sulla spiaggia.

(foto Santa Croce web)

redazione

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK