Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Aide Nettuno: L'arte dice No alla violenza, la kermesse alla 4* Edizione

Centro Espositivo Elsa Morante di Roma

redazione
Condividi su:

"L’arte dice no alla violenza", questo il titolo di una Mostra d’arte contemporanea e Premi Donna d’autore la cui inaugurazione è fissata per il 25 novembre, alle ore 18, nei locali del Centro Espositivo Elsa Morante di Roma.

La kermesse, giunta alla sua 4^ edizione, è organizzata da Aide Nettuno e dalla presidentessa provinciale del Lazio Anna Silvia Angelini, con il Patrocinio di Roma Capitale IX Municipio, e si terrà proprio in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne,  con una mostra quasi tutta al femminile d’arte contemporanea.

"L’Arte dice No alla violenza" è un progetto socioculturale che vuol essere un omaggio al mondo femminile, oltre che un momento di riflessione sulla violenza di genere, e che nasce all’insegna della commistione di stili ed espressioni artistichenell’intento d’esprimere la sensibilità e la bellezza dell’universo femminile.

L’evento sarà condotto dalla stessa Angelini e da Star Elaiza, e vedrà tra gli ospiti la scrittrice Antonella Rizzo, la pittrice Ester Campese e lo scrittore Simone Di Matteo, reduce dal reality on the road di RaiDue Pechino Express. Il Premio Donna d’autore Arte visiva sarà consegnato dal critico d’arte Giorgio Grasso. Durante la serata, in collaborazione con il Centro Culturale Elsa Morante, saranno consegnati dalle mani di Massimo Gazzè, vicepresidente presso Comité Europeen des Journalistes, i Premi Donna d’autore 2016 per le categorie: Moda, Sociale, Giornalismo e Letteratura.

Simone Di Matteo si aggiudica uno dei premi per la Letteratura Con il libro "L'amore dietro ogni cosa". Allo scrittore viene riconosciuto il merito di essere riuscito in una delle imprese più difficili in ambito letterario: raccontare l’amore. 12 i racconti che compongono l’opera nella quale "l’amore dietro ogni cosa" si scontra con la violenza e la combatte, sconfiggendola, con l’unica arma ancora possibile: l’amore.

Condividi su:

Seguici su Facebook