Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Emergenza terrorismo: Comitato Ordine e Sicurezza straordinario in Prefettura a Ragusa

Massima attenzione soprattutto all'aeroporto di Comiso e nei tre principali porti iblei

| di Giusy Vindigni
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Proprio com’era avvenuto nel periodo successivo agli attacchi dell’11 settembre sul suolo americano, da venerdì sera il mondo, e l’Europa nello specifico, si sente di nuovo un posto poco sicuro.

Lo stato di allerta è stato innalzato anche in Italia e, in adesione ad una specifica direttiva del Ministero dell’Interno, il Prefetto Annunziato Vardè ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza dei Responsabili provinciali delle Forze di Polizia territoriali e con la partecipazione dei Comandanti della Sezione di Ragusa della Polizia Stradale e della Capitaneria di porto di Pozzallo, per un esame preciso e accurato della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica in provincia in relazione agli eventi terroristici di Parigi del 13 novembre scorso. 

Nel corso dell’incontro, che si è tenuto a Palazzo del Governo, sono stati individuati e analizzati gli obiettivi sensibili del territorio ibleo che potrebbero essere a rischio e, in primis, le infrastrutture: lo scalo aeroportuale “Pio La Torre” di Comiso, e i porti di Pozzallo, Scoglitti e Marina di Ragusa.

Il Prefetto Vardè ha disposto un’ulteriore sensibilizzazione del personale preposto all’esecuzione delle misure di controllo del territorio e dei servizi di vigilanza su tali obiettivi ritenuti sensibili, con l’innalzamento dei relativi dispositivi di vigilanza e l’attuazione di attenti servizi di controllo lungo le arterie stradali maggiormente interessate al traffico veicolare con la predisposizione di frequenti posti di blocco.

Giusy Vindigni

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK