Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Riaprono le fattorie didattiche

Da lunedi 15 giugno anche in Sicilia la campagna tornerà ad accogliere i bambini

| di Stefania Rizzotto
| Categoria: Attualità
STAMPA

Palermo -  ( Adnkronos) Con l'inizio della cosidetta fase 3 dallo scorso lunedi 15 giugno tornano ad offrire i loro servizi anche in Sicilia le fattorie didattiche, che con le loro proposte educative, fatte di laboratori e attività all'aperto, potranno accogliere i bambini in sicurezza e nel rispetto delle norme anticovid-19. 

E' quanto comunicato da Coldiretti Sicilia, che sottolinea come le aziende didattiche siciliane accreditate alla Regione possano, in questo periodo di chiusura delle scuole, rappresentare un'opportunità per rendere "i bambini felici" e per aiutare i genitori a trovare delle realtà educative valide e con personale formato alle quali affidare nelle ore in cui sono impegnati i loro figli.

Nei mesi scorsi Coldiretti e in particolare la divisione Donne Impresa, avevano mandato una lettera alle Ministre dell'Istruzione, delle Politiche agricole, e delle Pari Opportunità, per fare presente come le realtà italiane delle fattorie didattiche potevano rappresentare un'alternativa alla scuola in questi mesi di chiusura, offrendo ai bambini delle possibilità di apprendimento attraverso l'outdoor education: facendo esperienza all'aperto, in campagna e in ampi spazi dove sarebbe stato più agevole il rispetto delle norme antiCovid-19.

Oggi questo è possibile: nelle realtà delle fattorie didattiche siciliane e iblee che si sono organizzate, bambini e ragazzi potranno trascorrere le giornate dei mesi estivi in campagna, impegnandosi in attività di semina, raccolta dei frutti della terra, in laboratori, in sicurezza e nel rispetto delle norme anticoronavirus.

Come precisa Coldiretti Sicilia, "l'educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile rappresenta infatti una rivoluzione per l’apprendimento degli scolari perché riguarda “l’imparare facendo” attraverso attività pratiche ed esperienze dirette (seminare, raccogliere, trasformare, manipolare) a contatto con la natura attraverso l’incontro con animali e piante nelle stalle, negli orti e in cucina.
Le fattorie didattiche – commenta Margherita Scognamillo responsabile regionale Donne Impresa – rappresentano il luogo ideale per le norme di sicurezza, distanza e igiene e per i bambini trascorrere le ore in campagna significa riuscire a trasmettere la conoscenza e l’amore che oggi rappresentano le basi per la consapevolezza futura.
Il valore aggiunto delle fattorie didattiche dell’Isola – conclude – è la sicurezza per la collettività realizzata da persone con alta specializzazione, tutela, attenzione e cura."

Stefania Rizzotto

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK