Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ruba gasolio da un autoarticolato in sosta, cittadino rumeno arrestato

In campo la Polizia di Stato e i Carabinieri

Redazione
Condividi su:

Stava per trafugare da un autoarticolato in sosta presso una stazione di servizio 280 litri di gasolio   l’uomo arrestato la scorsa notte da personale della Squadra Volanti del Commissariato di P.S. di Vittoria e da personale del Nucleo operativo Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Vittoria.

 

Nello specifico, il personale operante in servizio di controllo del territorio interveniva nei pressi di una stazione di servizio sita lungo la Strada Statale 115, ove era stato segnalato un furto di gasolio ai danni di un autoarticolato in sosta. Giunti immediatamente sul posto gli Agenti notavano un soggetto a bordo di un’auto che, alla loro vista, si dava subito alla fuga cercando di far perdere le tracce. 

 

Pertanto, gli operatori prontamente si ponevano all’inseguimento del fuggitivo e solo dopo un rocambolesco inseguimento riuscivano a bloccarlo, con non poche difficoltà, stante la resistenza attiva posta in essere dal soggetto, identificato per B.G., classe 1990, di nazionalità rumena, con svariati precedenti di polizia per reati di  diversa natura  tra cui lesioni personali, minacce ed evasione.

 

Presi contatti con il proprietario del camion, si appurava che l’uomo, dopo aver danneggiato i tappi del serbatoio di benzina del mezzo, aveva asportato un ingente quantitativo di gasolio riversandolo in appositi bidoni in plastica.

 

Stante quanto accertato, B.G. è stato tratto in arresto in flagranza per i reati di furto aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggravate e danneggiamento, ed accompagnato presso gli uffici del Commissariato di P.S. di Vittoria. 

 

Espletate le formalità di rito l’uomo, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione della Autorità Giudiziaria competente.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook