Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Tutto pronto domenica 9 Ottobre per quarta edizione della “Giornata per la custodia del Creato”

organizzata dall’Ufficio della Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Ragusa

| di comunicato stampa
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

È tutto pronto per lo svolgimento della quarta edizione della “Giornata per la custodia del creato” organizzata dall’Ufficio della Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Ragusa.

L’edizione 2016 dell’importante appuntamento si svolgerà presso il Parco di Cava Porcaro, a Comiso, ed ha per titolo “Dalla piazza del paese alla costa dei carrubi.

L’appuntamento è fissato per le ore 8.30 in Piazza Fonte Diana, la principale di Comiso. Alle nove, e non oltre, dalla fontana dedicata alla dea della caccia si muoverà a piedi per raggiungere, a circa tre chilometri, il Parco di Cava Porcaro, di proprietà del Comune di Comiso e gestito dalla Forestale.

Il primo appuntamento è nel grande teatro di pietra del Parco, dove, intorno alle dieci, S.E. rev.ma il Vescovo di Ragusa mons. Carmelo Cuttitta rivolgerà un saluto ai partecipanti, e Renato Meli, direttore dell’Ufficio diocesano, introdurrà i temi della giornata. Successivamente gli esperti della azienda LBG di Ragusa spiegheranno caratteristiche ed utilizzo del carrubo e dei suoi frutti. A seguire Saverio Scerra, archeologo della Soprintendenza di Ragusa, guiderà una passeggiata nell’area archeologica presente all’interno del Parco. Chiuderà la mattinata, intorno alle dodici, il concerto del maestro Carlo Muratori.

Si prevede quindi la pausa per consumare il pranzo a sacco intorno alle 13,30. L’Avis di Comiso fornirà acqua e caffè.

Chi volesse, potrà raggiungere il Parco di Cava Porcaro anche in automobile, percorrendo la statale 115 nel tratto Ragusa-Comiso e introducendosi nella stradina sterrata, scendendo da Ragusa a Comiso, sulla destra, con una grande tabella che annuncia il Parco di Cava Porcaro.

Quindi una intera giornata a contatto con la natura per scoprire o riscoprire un luogo dove si fondono natura e ingegno umano, sin dai primi secoli di presenza in Sicilia, in un clima di pace e serenità nel tentativo di affratellare gli uomini con altri uomini e con il Creato, per costruire ponti e abbattere le barriere, di ogni tipo.

 

comunicato stampa

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK