Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vittoria, caso cugini D'Antonio. Arrivano le motivazioni della sentenza

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA
printpreview

Sono state rese note le motivazioni della sentenza sulla condanna emessa circa due mesi fa dal Giudice per le Udienze Preliminari, Ivano Infarinato, a carico di Rosario Greco,  il vittoriese di 38 anni accusato di aver travolto e ucciso, mentre era al volante del suo Suv, i cuginetti Simone e Alessio D’Antonio, lo scorso 11 luglio 2019.

La Pubblica Accusa aveva chiesto la condanna a 10 anni di carcere, il massimo della pena prevista considerato che Greco aveva scelto il rito abbreviato.

“Non è ravvisabile il dolo” nell’evento che ha cagionato la morte di due bambini”. Si legge nelle motivazioni della sentenza di condanna a 9 anni di carcere per Rosario Greco.

 L’imputato doveva rispondere di duplice omicidio stradale aggravato dall’alterazione psicofisica dovuta all’utilizzo di sostanze alcoliche e stupefacenti.

 

 

 

Redazione

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK