Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Verde pubblico. Cannata: "una nuova prospettiva riguardo Piazza del Popolo e via Virgilio Lavore".

L'assurdo è che chi quella piazza l'ha realizzata in questo modo, con quell'obbrobrio architettonico che ha consentito di confondere un sottopassaggio con un orinatoio, dice oggi di volerla cambiare!

| Categoria: Politica
STAMPA

Le condizioni del verde pubblico a Vittoria impongono questa seria riflessione della candidata al consiglio comunale Monia Cannata in corsa per Salvo Sallemi Sindaco.

"Partiamo da Piazza del Popolo: da anni sosteniamo, con il gruppo di FdL, la necessità di riqualificare la Piazza eliminando quegli alberi la cui scelta fu certamente avventata e spinta dall’incapacità amministrativa di quei tempi.

Come tutti i vittoriesi sanno, infatti, quegli alberi, giustamente abitati dai volatili, diventano fonte di escrementi che, oltre a non essere igienici, diventano anche pericolosi quando uniti alle piogge- rendono la pavimentazione dell’area vischiosa e quindi pericolosa.

In quelle condizioni, la fruizione della Piazza che dovrebbe rappresentare il cuore pulsante della vita sociale vittoriese, diventa materialmente impossibile.

L'assurdo è che chi quella piazza l'ha realizzata in questo modo, con quell'obbrobrio architettonico che ha consentito di confondere un sottopassaggio con un orinatoio, dice oggi di volerla cambiare!!!

Alle chiacchiere di chi vorrebbe proporsi come l'alternativa a sé stesso, contrapponiamo il nostro intento concreto di ridare prospettiva alla piazza con la eliminazione degli errori di chi l'ha voluta così come oggi è .

Allo stesso modo va rivisto il verde cittadino: via Virgilio Lavore è la testimonianza di errori gravissimi nella scelta degli alberi da impiantare: le radici hanno reso impraticabile il manto stradale e pericolosissima la circolazione.

Sebbene sensibili al fatto che il verde pubblico vada mantenuto ed anzi, promosso, noi di Fratelli d'Italia pensiamo che si sia giunti al punto in cui gli interventi di adeguamento siano improcrastinabili. In tale direzione ci eravamo mossi con l'approvazione del regolamento per la adozione delle aree verdi, progetto che stava consentendo - con le sponsorizzazioni dei privati- di dare una immagine nuova e curata agli ingressi delle città.

Auspico, se i cittadini lo vorranno, di portare avanti le superiori istanze anche nella prossima consiliatura.

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK