Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Enzo Maraio risponde alle domande del Partito Socialista-Italiano-Sezione Vittoria

Il Segretario Nazionale del Partito Socialista Italiano "vicino alla nostra città"!

| di Lucio Pinetti e Carmelo Diquattro-Componenti segreteria PSI Vittoria
| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

Lo abbiamo raggiunto telefonicamente e con la sua solita gentilezza ha risposto alle nostre domande, a quelle che ci stanno più a cuore.

Questa la dichiarazione della sezione di Vittoria del Partito Socialista Italiano.

E noi di Vittoriadaily presentiamo ai lettori del nostro Blog chi è Vincenzo Maraio, solo per chi non lo conoscesse.

Nasce a Polla il 28 ottobre del 1978. Cresce a Salerno dove frequenta il Liceo Classico De Sanctis diplomandosi nell'estate del 1997. Si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno e si laurea il 26 ottobre 2001. Nel 2004 consegue l'abilitazione alla professione forense e nello stesso anno avvia lo Studio Legale Maraio. L'impegno politico ha sempre avuto un peso determinante nella vita di Enzo Maraio: figlio di Angelo, storico militante del Psi, ha sempre preso parte alla vita politica della comunità nella quale vive. Nel 2001 viene eletto segretario provinciale dei Giovani Socialisti di Salerno, carica grazie alla quale per diversi anni fa parte della segreteria nazionale della giovanile di partito. Tra il 2009 ed il 2012 fa anche parte di Anci giovane sia a livello regionale che nazionale in Commissione cultura e turismo. L'impegno nelle direzioni regionale e nazionale del Psi lo portano a ricoprire numerose cariche: responsabile Mezzogiorno prima e Coordinatore della Consulta degli Enti Locali poi, Enzo Maraio attualmente è anche componente della segreteria nazionale. Un percorso di crescita interno al Psi arricchito dalla grande vicinanza, prima personale e poi politica, all'attuale segretario Riccardo Nencini. L'esperienza amministrativa matura in nove anni di lavoro nelle due giunte comunali di Salerno con Vincenzo De Luca dal 2006 al 2015. Nella prima consiliatura ricopre la carica di Assessore al Turismo, Beni culturali e Portualità turistica; nella seconda invece, confermato l'assessorato al Turismo, è stato anche delegato allo Sport. Diverse le candidature affrontate da Enzo Maraio in questi anni tra cui: le elezioni regionali nel 2010, quando è risultato tra i primi dei non eletti e le parlamentari, nel 2006 e nel 2008, prima con la Rosa nel pugno e poi con il Partito Socialista. Anche la vita sentimentale di Enzo Maraio è legata a doppio filo con la politica: nel 2009 sposa Liliana Bonadies figlia del politico Giannicola e militante, fin dalla giovane età, nelle giovanili dei democratici. Il 31 Marzo 2019 viene eletto per acclamazione Segretario del Partito Socialista Italiano, succedendo a Riccardo Nencini.

L'Intervista:

PSI: Si potrebbe aprire uno sportello d'ascolto in città dove si possa creare un ponte virtuale tra agricoltore e rappresentante dello Stato?

Maraio:

Auspichiamo e favoriamo, come abbiamo fatto in altre realtà del paese, l’attivazione di sportelli
informativi sul territorio per informare costantemente e supportare i cittadini nella partecipazione
a bandi ed avvisi finanziati attraverso fondi MEDA, dal PSR e da altri fondi regionali, Ministeriali ed
Europei.
Nel caso perduri come finora il silenzio degli enti preposti e delle istituzioni regionali, la sezione di
Vittoria potrebbe farsi carico di creare questo ponte virtuale tra agricoltore ed opportunità messe a
disposizione dallo Stato e dall’Europa.

Uno sportello di ascolto rappresenterebbe un presidio informativo molto importante per gli
agricoltori e comporterebbe notevoli benefici mettendo a disposizione degli agricoltori le
professionalità necessarie all’espletamento delle procedure di partecipazione, cercando di creare
quel rapporto costante con le istituzioni e gli uffici interessati che è mancato negli ultimi anni.

Il PSI -sezione di Vittoria vorrebbe organizzare una manifestazione o incontro nazionale dove poter avanzare domande e ricevere risposte concrete . Qual è il suo apporto inerente questo delicato tema?

Maraio:

Bisogna attivare le clausole di salvaguardia previste nei trattati dell'Unione europea e mai applicate per scongiurare l’invasione di questi prodotti a basso costo, basso controllo e quindi bassa qualità da Sudafrica, Egitto, Marocco, Tunisia e altri paesi africani perché rischiamo di trovarci difronte a una situazione allarmante ed è chiaro che devono essere messe in atto le procedure necessarie per determinare se applicare eventuali clausole di salvaguardia, come deciso dalla Commissione europea nel caso del riso. Dobbiamo impegnare il Ministero delle Politiche agricole e l’Europa nell’apertura di un tavolo di confronto intergovernativo sull’applicazione immediata di misure che ristabiliscano i principi del mercato e della concorrenza leale. La produzione agricola ha visto una crescita esponenziale dell’importazione di prodotti di origini africane, che si sono rivelate temibili concorrenti per le produzioni italiane ed europee. Produzioni nelle quali sono impegnati, diciamolo chiaro e tondo, anche imprenditori e speculatori italiani. Bisogna sostenere i produttori siciliani che hanno dovuto fronteggiare un quantitativo enorme di prodotto africano arrivato in Europa pronto per essere venduto a prezzi notevolmente più bassi di quelli che un qualsiasi produttore italiano può applicare.

Le cause di questa concorrenza al ribasso non possono essere altro che le regole del mercato falsate. Chi produce avendo a disposizione lavoro a basso costo e controlli blandi sulla sicurezza alimentare ha un vantaggio competitivo enorme. Bisogna ragionare seriamente su meccanismi legislativi, anche di carattere fiscale, che impediscano ai produttori dei paesi africani e sudamericani di giocare allo stesso tavolo truccando le regolo del gioco. Il Psi si impegna a trovare soluzioni affinchè l'impatto di questa concorrenza non diventi devastante per i redditi di migliaia di famiglie che hanno già vissuto durissime crisi negli ultimi anni. Bisogna fare tutto ciò che è in nostro potere e attivare tutti i canali istituzionali interessati per materia per bloccare la concorrenza sleale nella produzione agricola, favorita anche da una serie di datati accordi bilaterali che favoriscono l’importazione da alcuni paesi del Nord Africa e del Sud America che ci impegneremo a far revisionare. Siamo disponibili ad organizzare un incontro nazionale qui a Vittoria e far sedere attorno a un tavolo esperti di settore e rappresentanti delle istituzioni per cercare di affrontare i problemi della categoria e offrire soluzioni concrete. Discorso a parte riguardo ai contributi per i progetti in agricoltura, per i quali ci aspettiamo e chiediamo, come Partito Socialista, un’assoluta trasparenza nella composizione delle graduatorie degli assegnatari dei contributi, insieme ad un controllo e ad un monitoraggio costante sui progetti finanziati.

Chiediamo che i tempi di valutazione delle proposte progettuali non si dilatino all’infinito affinchè i beneficiari siano messi in condizioni di programmare ed organizzare la propria attività in tempi il più possibile certi e determinabili.

 

Tutti i diritti riservati: Vittoriadaily.net

 

Lucio Pinetti e Carmelo Diquattro-Componenti segreteria PSI Vittoria

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK