Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Continuano i controlli dei Carabinieri sul territorio. Il report del fine settimana

Redazione
Condividi su:

Nel pomeriggio di domenica i carabinieri di Santa Croce di Camerina hanno intercettato un tunisino 54enne, al rientro dal suo paese di origine, responsabile di contrabbando di sigarette, per cui l’Autorità Giudiziaria italiana, aveva emesso sentenza di condanna a 6 mesi di reclusione per fatti che avevano visto l’uomo protagonista del traffico di tabacchi lavorati nel corso di una sua precedente permanenza in Italia. Nelle stesse ore, i Carabinieri della Compagnia di Modica hanno sorpreso un 60enne lontano dalla sua abitazione di Ispica, dove era ristretto in regime di arresti domiciliari. L’uomo, infatti, vi era stato sottoposto a dicembre, successivamente all’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nuovamente tratto in arresto dai militari dell’Arma, è stato tradotto presso il proprio domicilio e sottoposto al medesimo regime.

Stessa sorte ha avuto un controllo effettuato dai militari della Stazione di Scoglitti nel pomeriggio di sabato scorso, a seguito del quale hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione, un 32enne di origine albanese, in atto sottoposto agli arresti domiciliari in Vittoria, poiché resosi responsabile dei reati di minaccia aggravata, violazione di domicilio e violazione del divieto di avvicinamento alla casa famigliare commessi a Scoglitti a luglio scorso. In particolare, i militari dell’Arma si sono recati presso l’abitazione dell’uomo dove doveva scontare la misura detentiva degli arresti domiciliari, ma all’atto del controllo l’interessato non veniva trovato a casa. Le immediate ricerche effettuate dai Carabinieri consentivano di rintracciare l’evaso in quella via Trieste, poco distante dalla sua abitazione.

A Ragusa, i Carabinieri della Sezione Radiomobile, nella notte tra il 13 ed il 14 gennaio, hanno denunciato per possesso di stupefacente ai fini di spaccio, un giovane ragusano intercettato nel corso di un controllo stradale e trovato in possesso di 13 dosi di hashish e marijuana, occultate all’interno degli slip, pronte per la vendita a terzi. A Santa Croce di Camerina, i militari della Stazione, invece, sono intervenuti sull’S.P. 20, dove una giovane donna rumena perdeva il controllo della propria autovettura, scontrandosi con un palo dell’illuminazione pubblica. La conducente ed il passeggero riportavano contusioni e ferite al capo ed all’addome. I successivi accertamenti svolti dai Carabinieri hanno consentito di verificare che le presumibili concause del sinistro stradale erano da ricondursi allo stato di ebbrezza in cui la donna si trovava al momento dei fatti. Il controllo effettuato con l’alcol test hanno consentito di appurare la sua positività con un tasso alcolemico superiore ad 1,5 g/l, limite di tre volte superiore a quello consentito dalla legge corrispondente a 0,5 g/l. Per la conducente dell’autovettura è scattata quindi la denuncia all’Autorità Giudiziaria.

Foto dal web

Condividi su:

Seguici su Facebook