Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gli studenti iblei sul piede di guerra. No al rientro in classe, troppi contagi

Redazione
Condividi su:

A seguito delle decisioni adottate dalla Regione Siciliana circa il rientro in classe, la Consulta Provinciale Studentesca di Ragusa esprime una forte preoccupazione per tale rientro vista la situazione pandemica presente in Italia, e in Sicilia a gennaio 2022.

“Dopo una riunione di emergenza – spiega la Consulta Provinciale Studentesca – , è nostra intenzione indire uno sciopero generale rivolto a tutti gli studenti della Provincia.

Organizzeremo un’assenza di massa in totale sicurezza, non verrà tollerata alcuna manifestazione, assembramento o qualsiasi altra attività che vada in contrasto con le vigenti normative sanitarie Covid-19, qualora verranno infrante quest’ultime ci dissociamo completamente e ci esentiamo da qualsiasi responsabilità.

Comprendendo la piena responsabilità di ogni azione, vogliamo esprimere il nostro consenso unanime per il rientro a scuola in piena sicurezza ed evitando altri contagi, a tal proposito chiediamo alle Istituzioni di creare le giuste condizioni per il rientro a scuola in piena sicurezza con l’obiettivo di interrompere la catena dei contagi.

Qualora le Istituzioni non riconoscano la possibilità di garantire un rientro in piena sicurezza, chiediamo l’adoperarsi della modalità a distanza per proseguire gli studi in massima sicurezza evitando il dilagarsi dei contagi”.

Foto dal web

Condividi su:

Seguici su Facebook