Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al Fermi di Vittoria #Ioleggoperte…dallo sport alla lettura tra Buber, Bradbury e Saba

Redazione
Condividi su:
Anche quest’anno l’I.I.S. “E. Fermi” partecipa al Contest di #ioleggoperchè, dal titolo “Il libro e lo sport per un futuro più inclusivo”. Da sempre lettura e sport sono due dimensioni di crescita per la persona e per la società. 
 
"La nostra attività, dal titolo “#ioleggoperte”- si legge in una nota dell'Istituto- ha avuto come obiettivo quello di comunicare, in modo originale e coinvolgente, come attività fisica e intellettuale, corpo e immaginazione siano occasioni per aprirsi al mondo. Per un gruppo di ragazzi delle seconde classi la sfida è stata quella di dimostrare ai loro compagni, attraverso la lettura di brani scelti, che sport e lettura non sono poi così diversi. Potresti fare sport senza rispettare le regole? […] nella lettura è esattamente la stessa cosa: se non rispetti le regole della punteggiatura rischi di far capire fischi per fiaschi”.
 
 
I ragazzi si sono cimentati con passione, guidati dai docenti Azzara, Brugoletta, Fruciano, Galofaro, Occhipinti, Sallemi, nella lettura di Buber, Bradbury, Garlando, Acitelli, Scozzoli e Saba; hanno ricordato campioni come Roby Baggio e Roger Federer; hanno fatto riflettere su come lo sport sia stato occasione per denunciare problemi sociali come il razzismo, permettendo di ottenere risultati più significativi e importanti del raggiungimento del podio.
 
 
Lo sport è empatia, compartecipazione ai successi e al dolore degli altri; è il trionfo del sentimento dell’amicizia: un libro, come un amico, ci sostiene nei momenti difficili, rendendoci artefici del nostro destino e di quello degli altri, perché noi siamo gli altri.
 
Come scrive Isaac Baschevis Singer “Ai nostri giorni, quando la letteratura è prossima a smarrire il proprio indirizzo e il raccontare le novelle sta diventando un’arte dimenticata, i ragazzi sono i lettori ideali”. Leggere è uno sport: ci vogliono passione, rigore e determinazione. Così, mettendosi in gioco e con sacrifici, tutti possono arrivare in alto.  
 
 
La Dirigente scolastica, Prof.ssa Rosaria Costanzo, ha lodato l’iniziativa: “È stato bello vedere l’auditorium pieno di ragazzi che hanno seguito con interesse le performance dei loro compagni. La partecipazione al Contest di #ioleggoperché, che i docenti portano avanti con impegno e passione, è un’importante opportunità di crescita per avvicinare i nostri ragazzi ai libri e alla lettura.”
 
 
Prof.ssa Marta Galofaro
Prof.ssa Valentina Maci (Odg 153453)
Docenti dell’ ’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Enrico Fermi” di Vittoria


 

Condividi su:

Seguici su Facebook