Partecipa a Vittoria Daily

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pronto Soccorso, Scuderi: "Campailla ha annunciato che presenterà un atto contro se stesso"

"Siamo alle comiche"

Condividi su:

“Siamo arrivati alle comiche. Purtroppo, però, piuttosto che ridere si rischia di piangere perché si parla della salute della nostra collettività”.

 E’ quanto evidenzia il consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Vittoria, Giuseppe Scuderi, dopo che l’assessore cittadino Cesare Campailla, che è anche consigliere comunale, ha annunciato che depositerà una interrogazione consiliare per denunciare la grave situazione in cui versa il Pronto soccorso dell’ospedale Guzzardi.

 “Sì – aggiunge Scuderi – avete capito bene: un amministratore, un consigliere comunale di maggioranza, presenta una interrogazione in pratica per bacchettarsi lui stesso. Ma è questo il modo di fare politica? Ma perché Campaila, piuttosto, invece di produrre atti inutili (non è mica un consigliere d’opposizione) non si reca a Ragusa negli uffici della direzione generale dell’Asp, a battere eventualmente i pugni sul tavolo, per fare valere le proprie ragioni? Questo, secondo noi, la questione legata al metodo. Presentare una interrogazione non ha proprio senso alcuno. Per quanto concerne il merito, invece, è stato ripetuto sino alla nausea che il Pronto soccorso fa registrare delle problematiche perché non si trovano medici neppure a pagarli a peso d’oro. E poi perché l’utilizzo dei servizi del Pronto soccorso, da parte delle utenze, continua a essere improprio. In molti, invece, tra quelli che potrebbero recarsi dal medico di famiglia, preferiscono recarsi al Pronto soccorso che fa registrare così tempi molto elevati nell’assistenza. Una assurdità. Occorre piuttosto che Campailla si occupi di attivare un’azione di sensibilizzazione a riguardo nei confronti della cittadinanza. Noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di farlo. Ma lui che è assessore ha di certo opportunità di interazione maggiori. Perché non si dà da fare in questo senso piuttosto che propagandare la preparazione di atti che sa benissimo che non serviranno a nulla?”. 

Condividi su:

Seguici su Facebook