Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vittoria, chiesti 10 anni per Saro Greco. Travolse ed uccise i cuginetti D'Antonio

Il prossimo 26 maggio la sentenza

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA
printpreview

Comparirà davanti al Tribunale per la sentenza definitiva il prossimo 26 maggio, Rosario Greco, l’uomo che la sera di quel tragico 11 luglio 2019, travolse ed uccise con il suo Suv lanciato a folle velocità, i due cuginetti Alessio e Simone D’Antonio; lo ricordiamo, i bambini - in quella calda serata estiva - erano seduti sul davanzale della propria abitazione in via IV Aprile, ignari di ciò che sarebbe accaduto in pochissimi secondi.

Alla guida si trovava Saro Greco, accompagnato da altri tre amici, tutti datisi alla fuga dopo il terribile urto che costò subito la vita ad Alessio seguito pochi giorni dopo dal cuginetto ricoverato a Messina.

Greco - che aveva scelto di essere giudicato con rito abbreviato – deve rispondere di duplice omicidio stradale aggravato dall’alterazione psicofisica dovuta all’utilizzo di sostanze alcoliche e stupefacenti. La pubblica accusa, rappresentata davanti al Gup Ivano Infarinato, dal Procuratore capo Fabio D’Anna, ne ha chiesto dieci anni di reclusione, ovvero il massimo della pena dato la scelta del rito. 

Presenti in aula i genitori e gli zii di Simone e Alessio D’Antonio,   rappresentati dagli avvocati Daniele Scrofani e Enrico Cultrone. Anche il Comune di Vittoria, costituitosi parte civile era rappresentato dall’avvocato Angela Bruno.

 

 

Redazione

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK