Rimani sempre aggiornato sulle notizie di vittoriadaily.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Al via "On the Road", il Tour Siciliano una denuncia mobile di quattro attivisti del Movimento 24AET di Rosolini

Vittoria-Bertolone: "basta vittimismo e rassegnazione, unitevi a noi"!

| di Redazione
| Categoria: Politica
STAMPA

Quattro attivisti rosolinesi appartenenti al Motivemtno 24AET di Pino Aprile, sabato scorso  a bordo di un Van grigio fumo, forniti di tanta buona volontà, hanno dato inizio al Tour Sicilia “ON THE ROAD”.

Lo scopo sarà quello di denunciare lo stato attuale della rete autostradale siciliana che risulta del tutto precaria, inefficiente e obsoleta quanto incomprensibilmente incompleta.

Gli attivisti del Circolo di Rosolini - promotori del “tour-denuncia” - partiti di buonora da Lentini, giunti sul promontorio ragusano compiendo la loro prima tappa, vengono accolti, in una calda giornata di settembre, in una zona periferica della città appositamente scelta per non essere esposti a rischi di assembramenti - dal Coordinatore della Sicilia Orientale Aldo Bertolone, e, per Ragusa, i quadri del Circolo della città.

La referente del Circolo di Ragusa, Alessandra Dinatale, è stata la prima ad esporre una sollecitazione rivolta al presidente Conte, in cui lo esorta a finanziare, urgentemente e senza ulteriori indugi, opere viarie ed infrastrutture moderne in tutto il comprensorio di Ragusa, con il fondo del Recovery Fund e non ricorrendo invece alla spesa ordinaria, come paventato, per bocca del ministro Boccia, spesa, quella, destinata ad asili, scuole e tempo pieno.

A seguire, il duro Intervento del coordinatore del Movimento che ha denunciato le interminabili “pantomime” dei vari governi regionali succedutesi a Palermo, non senza dimenticare le inutili ruffiane “sfilate” dei politici locali dell’opposizione che si sono nel tempo avvicendati come fossero dentro un beffardo gioco di dama.

È ora di dire basta: questo il filo rosso conduttore dei vari interventi.

“Ma ora spetta ai siciliani saper voltare pagina: basta vittimismo e rassegnazione” dice Bertolone, invitando tutti i suoi concittadini ad indignarsi e ad uscire dal letargo, “solamente uniti, solo formando un’azione corale contro le disuguaglianze di infrastrutture, riusciremo ad avere un territorio all’avanguardia, capace di affrontare le sfide del mondo moderno”.

Il referente conclude infine con un invito accorato rivolto alla popolazione: “Unisciti a noi: Movimento 24A Equità Territoriale”.

Redazione

Contatti

redazione@vittoriadaily.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK